25 luglio 2018

Stipulato l’atto di fusione per incorporazione in AGIRE S.r.l. di ArcoTecnica S.r.l.

IPI informa che con atto notarile in data 23 luglio 2018 AGIRE S.r.l. – Gruppo IPI ha incorporato ArcoTecnica S.r.l., con effetto giuridico dal 31 luglio 2018 e con effetti contabili e fiscali dal 1° gennaio 2018. Da mesi le società operavano già come un’unica entità.

La fusione rappresenta un ulteriore passo nel processo di consolidamento promosso da IPI, che ha acquisito e poi aggregato attorno a IPI Servizi S.r.l. prima Groma ed ora ArcoTecnica, costituendo quindi AGIRE, alla quale è funzionalmente aggregata anche ArcoEngineering, altra società controllata da IPI.

AGIRE S.r.l. è ora tra le principali società italiane indipendenti di servizi integrati per l’immobiliare, forte di una struttura di oltre 150 dipendenti, con manager di esperienza nel settore, sedi operative a Torino, Milano e Roma, una rete di professionisti-collaboratori distribuiti sull’intero territorio nazionale, capace di rispondere a tutte le richieste di servizi per il real estate: property, project management e development, due diligence, advisory e asset management.

Marina Concilio, con un’esperienza ventennale nel settore, è stata recentemente nominata Amministratore Delegato di AGIRE S.r.l. con il compito di gestire l’integrazione tra le diverse anime e competenze che sono state aggregate per ottenere i risultati attesi in termini di qualità dei servizi prestati, innovazione e crescita per consolidare la posizione di AGIRE come leader nel mercato italiano.

Il capitale sociale di AGIRE di euro 9.745.015 è di titolarità: IPI S.p.a. per il 77,08% – CIPAG Cassa Previdenza e Assistenza dei Geometri per il 16,24%, ATG Group S.r.l. (eredi ing. Viganò) per il 6,68%.

Vittorio Moscatelli, Amministratore Delegato di IPI e Presidente di AGIRE S.r.l. dichiara: “La strategia delineata di IPI, essere leader nei servizi integrati per l’immobiliare, è come un ritorno alle origini. Accanto ad AGIRE abbiamo infatti IPI Intermediazione, attiva nell’agency e brokerage. Il nuovo è il ritorno alle origini e la re-interpretazione della prestazione di servizi integrati per il real estate. IPI inoltre, facendo leva sulle sue capacità di investimento come immobiliare, partecipa – laddove richiesta – oltre che prestando i servizi immobiliari anche investendo quote capitali per allinearsi agli interessi dell’investitore operatore”.